Punti neri sulla schiena

Home/Punti neri sulla schiena

Quanto ci piacciono i punti neri sulla schiena… quando vengono agli altri!

Ma quando siamo noi ad avere i punti neri sulla schiena, non siamo così felici.

Non c’è nulla che mi faccia arrabbiare di più dei punti neri sulla schiena! Oltre ad essere brutti, non è neanche possibile schiacciarli: 200 contorsioni davanti allo specchio, ma niente, non ci arriviamo.

Poi arriva il fidanzato, l’amico o il familiare di turno che adocchia il punto nero. Ci pianta le sue unghie sulla schiena facendoci un gran male. Ma non è finita qui, estratto il primo punto nero, ne vede altri cinque ed ecco che finiamo ad avere una schiena piena di chiazze rosse peggio di una cartina geografica. E nonostante l’accanimento qualcuno di questi punti neri non esce, si irrita e diventa un mega brufolo!

A questo riguardo ti racconto una curiosità.

Da dove deriva la passione di schiacciare i punti neri sulla schiena degli altri?

Ti sei mai posto la domanda del perché a molti piace schiacciare i punti neri sulla schiena delle persone con cui ha un certo grado di confidenza?

Beh, se non sei tra i fan dello schiacciamento del punto nero, sicuramente avrai notato delle coppiette che si torturano la schiena in spiaggia come delle scimmiette che si spulciano (sì, c’è anche chi nonostante l’imbarazzo del pubblico, non riesce proprio a resistere).

Questa somiglianza con le scimmie l’hanno notata anche i ricercatori evoluzionisti. Infatti secondo loro, schiacciare i punti neri sulla schiena di un altra persona, è l’evoluzione umana dello spulciamento scimmiesco: insomma è una pratica che aiuta a ridurre lo stress, a rafforzare i legami affettivi e una sorta di prendersi cura dell’altro.

Schiacciare punti neri sulla schiena

In mancanza di pulci, i nostri istinti primordiali hanno pensato bene di farci accanire contro i punti neri!

Peccato che in questo caso l’evoluzione abbia portato a risultati discutibili: mentre se avessi le pulci sarei felice che qualcuno venisse a levarmele, lo stesso non posso dire dei punti neri sulla schiena!

Quindi, nonostante ti abbia dato un buon motivo per perdonare al partner questo vizietto (in fondo lo fa perché ti vuole bene), vediamo come affrontare il problema dei punti neri sulla schiena in maniera più intelligente.

Perché si formano i punti neri sulla schiena?

I punti neri sulla schiena si formano essenzialmente per gli stessi motivi per cui si formano i punti neri nel viso, nel naso o nelle orecchie. Tuttavia se soffri particolarmente di questo problema sulla schiena devi stare attento a:

  • I vestiti che indossi: alcuni indumenti possono ridurre la traspirazione della pelle e favorire così l’occlusione dei pori, oppure possono causare delle irritazioni. Questo è ancora più facile se sei abituato ad andare in giro con borse a tracolla ma soprattutto con lo zaino: in questo caso avrai infatti un continuo sfregamento della pelle della schiena che, attraverso gli indumenti, si può irritare.

In tutti questi casi cosa succede? Si formano i punti neri, i punti neri si irritano e ci vengono i brufoli! Questo può accadere sia in inverno, con gli indumenti di lana che pizzicano, che in estate, quando la sudorazione rende la comparsa di punti neri ancora più facile!

A proposito di sudorazione: fai molta attenzione quando pratichi attività fisica! In questi momenti infatti la pelle sudata è un terreno di coltura perfetto per la crescita di batteri e per la formazione di brufoli e punti neri sulla schiena.

  • I prodotti che usi per i capelli: se hai i capelli lunghi, questi vengono a contatto con la pelle della tua schiena. Di conseguenza, anche i prodotti che usi sui capelli possono finire sulla pelle. Ma anche se hai i capelli corti, quando ti fai la doccia, shampoo, balsamo o altri prodotti per capelli possono colare sulla schiena. Questi prodotti sono studiati e testati per il capello, non per la pelle e possono causare l’ostruzione dei pori e quindi causare i punti neri.

Rimedi contro i punti neri sulla schiena

La pelle della schiena ha una particolarità rispetto alla pelle del viso del naso o delle orecchie. Ha una superficie molto più estesa!

Quindi non possiamo usare gli stessi prodotti che usiamo su queste zone “piccole”, se non vogliamo prosciugare il nostro stipendio usando creme e maschere facciali costose a ritmo di un flacone alla volta!

Dobbiamo ricorrere ad un piano B!

Innanzitutto dobbiamo lavorare sulla prevenzione:

  • Stile di vita sano e corretta alimentazione (leggi l’articolo: “acne, punti neri e alimentazione: falsi miti o realtà?“) sono la prima buona regola per evitare i punti neri anche sulla schiena.
  • L’attività fisica è un toccasana per il nostro equilibrio ormonale e quindi è utile per prevenire brufoli e punti neri, ma mentre la facciamo non dobbiamo dimenticarci della nostra pelle! Indumenti traspiranti e una corretta igiene alla fine dell’attività sono fondamentali!
  • A proposito di igiene, non tutti i bagnoschiuma sono uguali, alcuni possono seccare troppo la pelle e quindi indurre alla produzione di ancora più sebo. Altri possono alterarne il pH. Alcuni scrub possono essere troppo aggressivi e causare delle irritazioni. Scegliere il prodotto giusto è importante.
  • Minimizzare il contatto dei prodotti per capelli con la pelle della schiena. Non tutti i prodotti per capelli fanno venire brufoli e punti neri, ma nel dubbio cerca di fare in modo che rimangano il meno possibile sulla schiena. Ad esempio, quando ti fai la doccia raccogli i capelli con una molletta mentre lasci in posa il balsamo e lava la schiena col sapone solo dopo aver finito con i capelli, non prima! Così sciacquerai via bene tutti i residui di shampoo e balsamo colati.

La prevenzione non basta?

Tranquilli e tranquille! Ti insegnerò come creare delle maschere efficaci con ingredienti low cost per trattare i punti neri su una superficie estesa come quella della schiena senza spendere un capitale.

C’è ancora qualcosa da schiacciare?

Il tuo partner si è fornito di lente di ingrandimento e trova ancora qualche punto nero sulla tua schiena da schiacciare?

Non riesce proprio a resistere a darti questa discutibile manifestazione d’affetto di origine primordiale?

Non voglio farti rinunciare del tutto a questa attività di coppia!

Faremo insieme un ulteriore passo evolutivo e gli metteremo nelle mani gli strumenti giusti per farti uscire i punti neri nel modo corretto, meno doloroso, più igienico, ma altrettanto divertente (leggi come rimuovere i punti neri)!

Scimmiette e scimmioni, benvenuti nell’era di comedoni.it!

Buona spulciata!